Ultimo aggiornamento sabato 24 Ago 2019 11:21
Search

Maxisequestro giocattoli contraffatti in negozio Pescara centro: valore superiore a 200mila euro [FOTO]

Un ingente sequestro di giocattoli in un negozio nel centro di Pescara: questo l’esito di un’operazione condotta dalla guardia di finanza della città adriatica.
I militari, durante un’attività di contrasto alla contraffazione e alla tutela e salvaguardia della sicurezza e della salute dei consumatori hanno infatti posto sotto sequestro circa 120mila giocattoli.
Per guardare alcune foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Nello specifico le fiamme gialle hanno provveduto al sequestro dei giocattoli, la maggior parte dei quali destinati a bambini tra i 3 e i 6 anni di età, presenti in un’attività commerciale gestita da un cittadino di origine cinese nel centro di Pescara.

I giocattoli in questione sarebbero risultati sprovvisti delle indicazioni minime connesse alla sicurezza del prodotto e alla loro composizione nonché alla tracciabilità finalizzata ad appurare la provenienza della merce.

Per quanto riguarda la tipologia di giocattoli, si tratterebbe di prodotti gommosi e plastiche modellabili oltre che di macchinine, aeroplanini e giochi componibili. La merce posta sotto sequestro (circa 120mila giocattoli) avrebbe avuto un valore complessivo, alla vendita, di oltre 200mila euro. L’operazione odierna è giunta a conclusione di indagini avviate dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara in passato, culminate con l’individuazione del negozio, e un controllo mirato che ha portato alle scoperte e ai sequestri descritti.

Oltre a ciò, il legale rappresentante della società è stato segnalato alla Camera di Commercio di Pescara per le violazioni amministrative constatate, con sanzioni previste fino a 25mila euro.

Alla luce delle scoperte fatte, e per contrastare ulteriormente il fenomeno della contraffazione a tutela dei consumatori e della loro sicurezza e salute, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza invita i cittadini a continuare a segnale eventuali anomalie riscontrate su prodotti posti in vendita. I militari ricordano inoltre che il personale dei reparti operativi resta a disposizione per raccogliere le segnalazioni e fornire ogni utile indicazione.