Ultimo aggiornamento giovedì 19 Set 2019 17:40
Search

Minaccia donna e poi aggredisce poliziotti con una mazza di legno ferendo agente

Avrebbe prima minacciato una donna e poi, all’arrivo della polizia, si sarebbe scagliato contro gli agenti, ferendone uno: questo l’episodio del quale si è reso protagonista un uomo arrestato nella notte tra il 4 e il 5 giugno a Pescara.
A finire in manette, con le accuse di lesioni, violenza e resistenza, nell’operazione condotta dalla Squdra Volante della Questura di Pescara, K. E. K. O., 28enne di nazionalità ivoriana.

Il giovane nel pomeriggio di ieri è stato poi condannato a 8 mesi di reclusione, con pena sospesa.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

L’episodio di violenza, come accennato, si sarebbe svolto nella nottata precedente alla condanna, e tutto sarebbe iniziato da una telefonata giunta al 113.
Una donna, durante la chiamata, avrebbe lanciato l’allarme annunciando di essere stata minacciata dall’uomo.

La richiesta di soccorso avrebbe subito provocato l’intervento da parte della polizia.
La donna si sarebbe allontanata prima dell’arrivo degli agenti mentre il 28enne, alla vista di questi ultimi, giunti sul posto in pochissimo tempo, senza apparente motivazione li avrebbe aggrediti.

Il giovane, brandendo un palo di legno si sarebbe improvvisamente scagliato contro gli agenti, ferendo un poliziotto.
Il tutto, prima di essere arrestato.
All’agente ferito, invece, sarebbero state riscontrate delle lesioni curate poi nell’ospedale di Pescara.