Ultimo aggiornamento lunedì 18 Dic 2017 18:23
Search

Sosta selvaggia e cantiere al “Michetti”, pericoli per pedoni e pendolari in strada [FOTO]

Auto parcheggiate a ridosso della fermata dell’autobus, impalcature e recinzioni del cantiere, e cassonetti dell’immondizia, e il marciapiede praticamente inaccessibile: questa la situazione nei pressi del Teatro Michetti in via Conte di Ruvo a Pescara, che espone pedoni e pendolari a pericoli e rischi.
Per vedere la galleria di foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I pericoli in questione si concentrano nel tratto di via Conte di Ruvo che parte dall’incrocio con viale d’Annunzio, e più precisamente sul primo tratto del marciapiede lato nord dal semaforo di fronte alla chiesa di San Cetteo verso la Tiburtina.

Il marciapiede in questione risulta infatti completamente invaso sia dalla recinzione del cantiere, tra l’altro da diverso tempo ormai non attivo (guarda foto e dettagli del degrado in cui versa l’area QUI), del cinema teatro Michetti, che dalla presenza di un cassonetto dei rifiuti, e dalla relativa fila di aiuole con gli alberi.
A ciò si aggiunge la quotidiana sosta selvaggia dei veicoli a ridosso del marciapiede, con diverse auto parcheggiate dalle strisce pedonali iniziali fin dentro l’area di colore giallo riservata alla fermata degli autobus.

Il tutto, esponendo pedoni e pendolari a rischi e pericoli quotidiani.
Tutte le persone in transito nel tratto appena descritto sono infatti praticamente costrette a percorrerlo praticamente nel bel mezzo della carreggiata stradale.

E agli stessi rischi di essere investiti dai veicoli in transito sono esposti anche i numerosi pendolari che quotidianamente affollano la fermata dell’autobus.
Una fermata particolarmente frequentata a qualsiasi ora del giorno, e davanti alla quale i pendolari sono costretti (alla luce anche della presenza dei veicoli in sosta precedentemente descritti) a esporsi in maniera pericolosa per “segnalare” la fermata agli autisti dei bus.

Infine, all’altezza dell’incrocio con viale d’Annunzio non vi è alcun segnale che indica ai pedoni in transito sul marciapiede di spostarsi sul lato opposto.