Ultimo aggiornamento domenica 07 Apr 2019 12:25
Search

La Croce Rossa sullo sfratto ricevuto dalla Provincia: «I cittadini nemmeno un’ora senza i nostri servizi»

«Risolveremo questo problema noi, e lo faremo entro martedì, con il nostro consueto entusiasmo e con la determinazione e passione che ci contraddistinguono e che la gente ben conosce. Non lasceremo la cittadinanza nemmeno un’ora senza i nostri servizi. Prendiamo atto che non ci si è spiegato quale sia il reale motivo per cui la nostra offerta economica per sanare la morosità non sia stata accolta. Quindi, martedì 17 aprile, si sappia che la Croce Rossa non verrà sfrattata, ma liberamente andrà presso una nuova sede, quella che in queste ore cercheremo di identificare e che sia dignitosa ed idonea alle nostre esigenze. La vera forza del volontariato non è la propria sede, ma i volontari che la abitano e la vivono».

Così il presidente della Croce Rossa di Pescara, Fabio Nieddu, l’altra sera nel corso dell’assemblea dei soci che si è tenuta nella sede di via Avezzano nel palazzo della Provincia.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Sede dalla quale, l’associazione di volontariato dovrà andare via dopo aver ricevuto lo sfratto dall’ente guidato da Antonio Di Marco. Nel corso dell’assemblea Nieddu ha ripercorso tutti i capitoli della vicenda e ha affermato come da parte di Di Marco e della sua maggioranza del Pd non ci sia stata alcuna apertura per cercare di risolvere la questione.

Nieddu ha garantito che verrà trovata autonomamente una nuova sede e che gli importanti servizi che la Croce Rossa svolge verranno garantiti senza lasciare scoperta la cittadinanza nemmeno per un’ora.