Ultimo aggiornamento sabato 24 Ago 2019 19:25
Search

Controlli Nas Pescara in panifici e furgoni, multe e chiusure: le scoperte fatte [VIDEO]

Controlli dei carabinieri del Nas di Pescara in panifici e nei furgoni adibiti al trasporto di pane e alla distribuzione in negozi al dettaglio e all’ingrosso: le scoperte fatte.
I militari de Nucleo Antisofisticazione e Sanità della città adriatica hanno infatti effettuato diversi controlli nel Pescarese sulle modalità di trasporto del pane e di prodotti da forno, elevando multe per migliaia di euro, stabilendo la chiusura di un esercizio, e mandando alla distruzione quintali di pane.

Qui di seguito il bilancio e l’elenco delle scoperte fatte durante le ultime operazioni tra Pescara e la relativa provincia:

Inserisci il tuo codice AdSense qui
  • 6 furgoni per le consegne risultati privi di autorizzazione e in precarie condizioni igienico sanitarie,
  • chiusura ad horas di un panificio,
  • distruzione di circa 8 quintali di pane,
  • multe per 19mila euro.

Le scoperte appena elencate sono state fatte, prevalentemente, in tre distinti interventi.
La prima operazione è stata effettuata dai militari in una zona artigianale ai margini di una importante arteria stradale di Pescara.

I carabinieri hanno individuato tre furgoni dedicati al “trasporto stampa” mentre venivano caricati con ceste di pane.
I prodotti sarebbero passati tra i veicoli e temporaneamente poggiati direttamente sulla sede stradale.

Grazie anche alla collaborazione dei colleghi del Nor di Pescara, i militari hanno ispezionato e controllato mezzi e relativi conduttori: nessuno dei veicoli è risultato registrato e autorizzato al trasporto di alimenti.
Poco prima, in base a quanto riferito dai militari, gli stessi mezzi sarebbero stati utilizzati per trasportare giornali e riviste alle edicole della città.

Le condizioni igienico sanitarie dei mezzi sarebbero infine risultate pessime, e uno di essi sarebbe risultato sprovvisto di copertura assicurativa e pertanto sequestrato.
Sul posto è intervenuto anche il dirigente del Servizio Igiene e Alimenti della Asl, il quale ha disposto il divieto di commercializzazione e somministrazione per oltre 7 quintali di pane (a tal proposito è stata disposta l’immediata distruzione o conferimento per usi diversi dal consumo umano).
Nell’occasione sono state elevate multe per 10mila euro per l’utilizzo di mezzi non registrati.

In una seconda operazione, svoltasi nel Pescarese, i militari sono intervenuti in seguito a un controllo stradale su un furgone che trasportava decine di chilogrammi di panini verso supermercati della città.
Il veicolo in questione, in base a quanto emerso, sarebbe stato utilizzato abusivamente per il trasporto di alimenti, risultando in precarie condizioni igieniche per sporcizia diffusa.

L’ispezione è stata poi estesa al panificio di provenienza. In quest’ultimo sarebbe stato individuato un secondo furgone non registrato e quindi non idoneo, oltre a gravi carenze nel laboratorio di produzione.
Alla luce di quanto scoperto, è stato emesso un provvedimento di sospensione dell’attività da parte della Asl e 5mila euro di multe per violazioni in materia igienico sanitaria, autocontrollo e utilizzo mezzi non autorizzati al trasporto alimenti. Nell’occasione è stato avviato alla distruzione oltre un quintale di pane e pizza.

La terza e ultima operazione dei Nas è stata effettuata in un panificio nell’area urbana di Pescara.
In quest’ultimo sarebbero state riscontrate carenze igienico-sanitarie, e la presenza di un furgone abusivamente utilizzato per distribuire e consegnare prodotti da forno.

Oltre al divieto di utilizzo del veicolo in questione, sono state elevate multe per 4mila euro.
Ecco qui di seguito un video che mostra le operazioni dei carabinieri del Nas appena descritte: