Ultimo aggiornamento sabato 24 Ago 2019 19:56
Search

Latitante ritenuto capo clan spaccio cocaina a Pescara rintracciato e arrestato

Arrestato latitante ritenuto capo del clan dedito allo spaccio di cocaina a Pescara nel quartiere San Donato.
L’uomo, un 29enne albanese già noto alle autorità, è stato infatti rintracciato e arrestato a Tirana.

Stando a quanto emerso nelle indagini condotte dal Nucleo Investigativo dei carabinieri di Pescara, nell’ambito dell’operazione Sparta, il giovane ricercato sarebbe stato al vertice del cosiddetto “gruppo albanese” considerato tra i principali canali di rifornimento di cocaina per lo spaccio nella zona di Pescara.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il 29enne era stato già arrestato in flagranza poiché trovato in possesso di circa 1,2 chili di cocaina purissima, ma nel gennaio del 2018 era riuscito a sottrarsi ai provvedimenti restrittivi che, nell’occasione, avevano colpito altre 11 persone per detenzione e spaccio di stupefacenti.
Nel corso delle indagini dei militari erano stati sequestrati circa 2 chili di cocaina destinata alle piazze di spaccio di Rancitelli e San Donato a Pescara, con un totale di 18 persone arrestate.

I successivi approfondimenti hanno poi permesso di localizzare il ricercato nella sua patria, ossia in Albania.
Il 29enne è stato pertanto rintracciato e arrestato, su richiesta del Nucleo Investigativo dell’Arma, e grazie all’attività del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia del Ministero dell’Interno, dagli agenti della polizia albanese.