Ultimo aggiornamento giovedì 19 Set 2019 17:40
Search

A Pescara l’auto della scorta di Falcone esplosa nella strage di Capaci [FOTO]

L’auto della scorta di Giovanni Falcone fatta esplodere a Capaci il 23 maggio 1992 esposta a Pescara.
La Quarto Savona 15, la Fiat Croma blindata sulla quale viaggiavano gli uomini della scorta del magistrato è stata infatti appena esposta in pieno centro, tra piazza Sacro Cuore e corso Umberto, nella città adriatica.
Per guardare la galleria di foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

La teca con i resti dell’auto sulla quale viaggiavano Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo è stata posizionata nella mattinata di oggi, sabato 12 maggio, a Pescara, e resterà esposta fino al 14 maggio prossimo.

Alla cerimonia, durante la quale è stata scoperta la teca, hanno presenziato, tra gli altri, il questore di Pescara, Francesco Misiti, il sindaco Marco Alessandrini, il vice presidente della Corte di Cassazione Giovanni Legnini, le autorità civili e militari, il procuratore nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho.
Presenti anche i familiari degli uomini che si trovavano dentro la Croma e che persero la vita nell’attentato.

Tra questi, Tina Montinaro (moglie di Antonio, il caposcorta del magistrato, e presidente dell’associazione “La memoria in marcia”), una delle principali fautrici dell’iniziativa, e che ha permesso ai resti dell’auto blindata di raggiungere diverse località in Italia in nome della lotta alla mafia e all’illegalità.

L’evento in questione rientra nel 23esimo Premio Nazionale Paolo Borsellino, ed è patrocinato da Polizia di Stato, Comune di Pescara, Miur e nasce grazie anche alla collaborazione di diverse scuole abruzzesi.