Ultimo aggiornamento sabato 24 Ago 2019 19:56
Search

Palpeggia studentesse su autobus, uomo individuato grazie a carabinieri in borghese

Avrebbe palpeggiato delle studentesse minorenni sull’autobus: questa la scoperta fatta dai carabinieri e che ha portato all’individuazione di un uomo, ritenuto responsabile di quanto avvenuto.
Gli episodi, secondo quanto riportato dai militari della Compagnia di Giulianova, si sarebbero svolti sui bus di linea prevalentemente nella tratta Giulianova-Pescara e in quella Giulianova-Teramo, e avrebbero avuto come vittime delle giovani studentesse minorenni, e come autore un uomo di circa 50 anni incensurato residente a Giulianova.

Le indagini dei carabinieri sono scattate ad aprile, in seguito alla denuncia presentata alla Stazione dei militari di Giulianova da parte di alcune studentesse giuliesi.
Stando a quanto raccontato dalle giovanissime un uomo, da qualche tempo, approfittando della ressa sugli autobus, le avrebbe molestate sessualmente palpeggiandole.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Una delle ragazze avrebbe inoltre raccontato ai militari, in lacrime, di essersi addormentata sul bus, e poi di essersi sentita toccare nelle parti intime da un uomo seduto accanto, restando letteralmente pietrificata.
L’uomo, vistosi scoperto, sarebbe sceso poco dopo dal mezzo, facendo perdere le proprie tracce.

Alla luce dei racconti, della delicatezza del caso, e per evitare che la situazione degenerasse, i carabinieri hanno immediatamente avviato le indagini eseguendo dei servizi mirati in abiti civili, fingendosi comuni passeggeri degli autobus.
In una di queste occasioni una delle ragazze denuncianti, che si trovava sull’autobus di ritorno da scuola, in preda al panico avrebbe riconosciuto l’uomo e lo avrebbe indicato ai militari presenti sul mezzo.

I carabinieri avrebbero pertanto fermato e identificato l’uomo, un cittadino albanese incensurato.
La ragazza, piangendo, avrebbe invece abbracciato e ringraziato i militari. Sempre stando al racconto dei carabinieri della Compagnia di Giulianova, anche le altre giovani studentesse avrebbero riconosciuto l’uomo, il quale è stato pertanto denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale per violenza sessuale su minori.

Il Gip del Tribunale di Teramo, nella giornata di ieri, giovedì 16 maggio, concordando con quanto emerso nelle indagini dei carabinieri della Stazione di Giulianova, ha emesso nei confronti dell’uomo un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale del divieto di allontanamento da Giulianova e obbligo di presentazione alla caserma dei Carabinieri.
Le indagini dei militari proseguono con l’obiettivo di individuare eventuali altre vittime.