Ultimo aggiornamento sabato 21 Ott 2017 18:09
Search
liceo scientifico d ascanio montesilvano

Montesilvano, il liceo D’Ascanio è senza palestra: la denuncia degli studenti

Parte male l’anno scolastico per gli studenti del liceo scientifico Corradino D’Ascanio di Montesilvano che si trovano senza la palestra per le attività ginniche. A denunciare questa situazione sono Walter Verrigni, Andrea Di Clemente, Francesco Colalongo e Letizia Michelucci,  i rappresentanti degli studenti.

Negli anni scorsi la mancanza venne sopperita grazie all’utilizzo del centro sportivo Babilonia di via Eufrate, ma i problemi della Provincia, attualmente in esercizio provvisorio in attesa che venga approvato il bilancio, hanno creato questa situazione di impasse impedendo ai ragazzi di poter svolgere le ore di educazione fisica e le attività sportive.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

«Nei due anni passati», aggiungono i rappresentanti, «la scuola ha dovuto pagare con i contributi delle famiglie l’affitto dei locali di Babilonia, con la promessa che quei soldi sarebbero stati restituiti dalla Provincia. Ma ad oggi quei fondi, in costante calo e mai restituiti, non bastano più a coprire le spese di circa 20mila euro l’anno».

I rappresentanti degli studenti, a nome degli stessi, fanno una precisa richiesta al presidente della Provincia Antonio Di Marco, quella di individuare, nel più breve tempo possibile, «una soluzione economica adeguata a coprire le spese di affitto di Babilonia, mentre attendiamo la realizzazione della più volte promessa palestra di sola pertinenza della scuola. Non è possibile che una scuola come la nostra, sempre al passo con i tempi e dotata delle più moderne tecnologie per la didattica, non abbia a disposizione un locale dove svolgere le attività di educazione fisica. Essendo l’educazione fisica attività curriculare, possiamo considerare l’impossibilità ad effettuarla come interruzione di pubblico servizio».

Attualmente il liceo D’Ascanio, ristrutturato l’ultima volta nel 2012, conta una popolazione scolastica che ha raggiunto le 900 unità con un balzo in avanti di 400 studenti. Rispetto al progetto iniziale mancherebbero ancora 5 aule e relativi servizi, due laboratori, un’aula magna più capiente e la palestra. Infine gli studenti ricordano come lo scorso febbraio Di Marco avrebbe comunicato come fossero pronti 900mila euro per la realizzazione della palestra.