Ultimo aggiornamento sabato 21 Ott 2017 18:09
Search
Foto con bambini Lilt-Naiadi1

La Lilt e l’Accademia Calcio Naiadi insieme per la lotta contro i tumori

A partire da ieri, 23 maggio 2015, sulle magliette dell’Accademia Calcio Naiadi comparirà, durante le partite che i ragazzi affronteranno, lo slogan “Facciamo squadra-Giochiamo per la prevenzione“. La scritta suggella il gemellaggio che la società ha siglato con la Lilt-Lega Italiana per la lotta contro i tumori, sezione di Pescara, il cui presidente è il professor Marco Lombardo. Per tutta la durata del torneo, le sei squadre allenate dal Mister Federico Torrieri, formate da giovanili ed esordienti, indosseranno le magliette e porteranno il pallone della Lilt per lanciare il messaggio, tra i giovanissimi, che prendersi cura della propria salute è fondamentale ad ogni età.

Hanno preso parte alla presentazione del nuovo partneraggio, suggellato sul campo di calcio de Le Naiadi, il presidente della Lilt Lombardo, il mister Torrieri, il vicepresidente Lilt Milena Grosoli, la dottoressa Maria Di Domenico, responsabile del progetto per la Lilt e ancora Paolo Lucente, membro del direttivo e l’assessore allo sport del Comune di Montesilvano Paolo Cilli. Il presidente della Lilt ha ribadito l’importanza dello sport e di un corretto stile di vita per evitare l’insorgenza di tumori, di cui un buon 60% viene curato oggigiorno grazie ai progressi della ricerca e ai nuovi farmaci ma è essenziale prevenire tutto questo, riducendo quei fattori alimentari o comportamenti che favoriscono la comparsa del cancro. E’ necessario infatti privilegiare cibi sani, smettere di fumare e praticare sport, camminare almeno mezz’ora e svolgere un’attività sportiva un paio di volte a settimana.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

«La Lilt-Sezione di Pescara ha ovviamente aderito alla campagna nazionale “Facciamo Squadra- Giochiamo per la prevenzione“»,  dice il professor Lombardo, «ovvero abbiamo voluto promuovere un gemellaggio con il mondo dello sport, cominciando con l’Accademia Calcio Naiadi, alla quale abbiamo donato il “pallone della solidarietà”, una palla da calcio con il logo e lo slogan della Lilt realizzata dall’Azienda Sportika, che verrà utilizzata, da questo momento in poi, nei tornei ai quali partecipa l’Accademia. L’obiettivo è quello di creare una rete di società calcistiche sportive che aderiscano alla nostra iniziativa e ci affianchino nel divulgare la nostra “politica” di prevenzione nel nostro diritto alla salute. Durante i tornei, inoltre, l’Accademia Calcio Naiadi esporrà il nostro striscione, in modo da rendere visibile e impattante il nostro messaggio. Quello odierno è solo il primo passo, perché già in autunno, con l’Accademia, organizzeremo un nuovo mini-torneo di due giorni presso i campi del porto turistico, nell’ambito del convegno internazionale di oncologia che si terrà il 26 e 27 settembre, proprio per ribadire l’importanza di associare sport-salute-prevenzione».


TAG