Ultimo aggiornamento domenica 18 Ago 2019 17:41
Search

Furto scuola Chieti, arrestata coppia pescarese: uno dei due era evaso dai domiciliari

Furti nelle scuole tra Pescara e Chieti, arrestata coppia di pescaresi: uno dei due sorpreso a rubare mentre era ai domiciliari.
I carabinieri della Compagnia di Pescara hanno infatti tratto in arresto un 36enne e un 33enne della città adriatica per furto pluriaggravato.

Il 33enne è stato inoltre denunciato per evasione in quanto il reato è stato commesso mentre si sarebbe dovuto trovare agli arresti domiciliari.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I due sono stati sorpresi all’interno dell’Istituto Comprensivo 3 in via Pescara a Chieti Scalo nella notte tra mercoledì 1 maggio e giovedì 2 maggio.
Stando alle ricostruzioni sull’accaduto, i due si sarebbero introdotti nella scuola con cacciaviti e arnesi atti allo scasso.

Dopo aver forzato la porta di ingresso dell’istituto, i due protagonisti della vicenda avrebbero fatto irruzione nel plesso scolastico scassinando un distributore di bevande e prelevando una somma di circa a 70 euro in monete.
Subito dopo la fuga i due sono stati bloccati e arrestati dai carabinieri.

I militari si erano messi sulle loro tracce poiché insospettiti dal loco comportamento, notato in precedenza sempre nel corso della notte.
L’accusa di furto pluriaggravato nei loro confronti è scattata poiché oltre allo scasso è stata contestata l’aggravante di aver commesso il fatto in edificio pubblico.

Il Tribunale di Chieti, nel rito per direttissima, ha convalidato l’arresto e ha disposto il trasferimento del più giovane dei due (denunciato anche per evasione dai domiciliari) nel carcere di San Donato a Pescara, mentre il 36enne è stato rimesso in libertà in quanto incensurato.
Al momento sono in corso ulteriori indagini da parte dei militari per capire se i due si siano resi responsabili di altri furti ai danni di scuole della città e delle zone limitrofe.

foto di repertorio