Ultimo aggiornamento mercoledì 19 Giu 2019 16:55
Search

Montesilvano, furto nella chiesa di San Giovanni Bosco: ritrovato il “bottino”

Ritrovata parte della refurtiva trafugata all’interno della chiesa di San Giovanni Bosco a Montesilvano qualche giorno fa.
Il ritrovamento della merce rubata è avvenuto da parte dei carabinieri della Compagnia della città adriatica agli ordini del capitano Vincenzo Falce.

Oltre ad aver recuperato gli oggetti, i militari hanno anche denunciato per ricettazione un romeno di 22 anni.
Quest’ultimo, infatti, sarebbe stato trovato in possesso del materiale rinvenuto.
Le indagini partite in seguito alla denuncia fatta dal parroco si sono indirizzate verso tutte le presenze riscontrate in chiesa nei giorni precedenti a quelli del furto.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

E grazie a tali approfondimenti, il 22enne è stato seguito fino all’interno di un albergo in disuso.
All’interno di una stanza presente al primo piano della struttura è stata rinvenuta parte della merce, nascosta all’interno di un borsone; gli oggetti non ritrovati, secondo gli investigatori, sarebbero stati  tagliati e venduti a un compro oro.
Per quanto riguarda il bottino complessivo del furto, avvenuto di notte, ecco l’elenco del materiale trafugato:

  • 7 calici,
  • 5 pissidi,
  • 2 patene,
  • 2 teche d’argento contenenti reliquie,
  • 1 ostensorio,
  • 1 ciotola in metallo.

Oltre a ciò, nell’azione i ladri avrebbero mandato in frantumi un contenitore per l’olio santo in vetro e metallo.
Dopo il ritrovamento della merce, i carabinieri stanno proseguendo nelle indagini per cercare di identificare gli autori del colpo.