Ultimo aggiornamento giovedì 19 Set 2019 17:40
Search

Spaccio droga in casa con sistema videosorveglianza a Montesilvano: le scoperte dei carabinieri [FOTO]

Spaccio di droga in casa con sistema di videosorveglianza, furto di energia elettrica e rinvenimento e sequestri di sostanza stupefacente: queste le scoperte fatte dai carabinieri a Montesilvano ieri, lunedì 6 maggio, e che hanno portato a denunce e a un arresto.
Per guardare le foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Nello specifico i controlli sono stati eseguiti nella mattinata di lunedì in via Rimini nella città adriatica in provincia di Pescara.

Le operazioni hanno visto impegnati i carabinieri della Compagnia di Montesilvano, i colleghi del nucleo cinofili di Chieti, e i tecnici dell’Enel, e si sono concentrati prevalentemente nel contrasto allo spaccio di droga e all’occupazione abusiva di alloggi di edilizia popolare.

Un 35enne è stato arrestato dai militari: stando a quanto appurato dai carabinieri l’uomo all’interno della propria abitazione avrebbe allestito una base di spaccio di stupefacente con tanto di sistema di videosorveglianza.
I carabinieri hanno provveduto al rinvenimento e al sequestro di circa 50 grammi di hashish e di attrezzatura per il confezionamento e e il taglio dello stupefacente.

Oltre al 35enne, sono stati denunciati per lo stesso reato anche marito e moglie: i coniugi sono stati trovati in possesso di eroina e cocaina. Nella stessa operazione è stato inoltre denunciato un cittadino italiano per furto di energia elettrica.