Ultimo aggiornamento lunedì 18 Dic 2017 18:23
Search

Bollo auto gratis ma il disabile era morto: multe per 170mila euro in Abruzzo [VIDEO]

Fruivano ancora dell’esenzione del bollo per le automobili nonostante la persona che ne avesse diritto era deceduta ormai da anni. Questa la scoperta fatta dalla Guardia di Finanza di Chieti al termine di una complessa attività di indagine che ha portato alla segnalazione all’autorità giudiziaria di 17 persone e all’accertamento di violazioni per più di 170mila euro.

In sostanza, i militari hanno svelato come questi soggetti continuassero a usufruire dell’esenzione del bollo auto, in base alla legge 104 del 1992, anche dopo la morte del diversamente abile che ne aveva diritto.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

L’indagine ha portato a scandagliare le posizioni di oltre 10mila beneficiari residenti nell’intera provincia di Chieti tramite il controllo della sussistenza dei requisiti necessari per l’esenzione dal pagamento del bollo auto, come previsto dalla legge 104/92 che esenta dal pagamento della tassa automobilistica i veicoli intestati a persone affette da patologie che comportano ridotte o impedite capacità motorie ovvero, in alternativa, ai familiari che hanno fiscalmente a carico le persone disabili in condizione di gravità.

In totale sono state rintracciate 700 automobili che erano utilizzate da persone disabili che risultavano scomparse. In 228 casi mancava la prevista comunicazione di variazione della specifica agevolazione, secondo quanto previsto dalle vigenti circolari del ministero dell’Economia e Finanze e in infine sono stati individuati 52 mezzi che circolavano beneficiando dell’esenzione senza che comunicare la variazione dopo la quale non si aveva più diritto.

Per questi motivi, 17 persone sono state segnalate all’autorità giudiziaria per i reati di sostituzione di persona e truffa. Mentre il totale delle sanzioni amministrative comminate è di oltre 170mila euro e l’evasione del mancato pagamento del tributo alla Regione Abruzzo è di 50mila euro.

Di seguito un video dell’operazione Boll-Abile della Guardia di Finanza: